Chievo vs Lazio 3-1

 

chi-laz-marazzina
Marazzina apre le danze

Chievo ammazza grandi, continua a stupire e a far notizia la squadra della diga. Non c’è ne per (quasi) nessuno. Fa divertire con un “calcio champagne” che attira molti tifosi allo stadio da tutto il mondo. Chievo international !!!

 

Chievo (4-4-2): Lupatelli 6.5, Moro 5, D’Angelo 5, Lanna 5, D’Anna 5, Eriberto 6.5 (40′ st Lorenzi), Perrotta 6, Corini 7.5, Manfredini 5 (1′ st Cossato 5), Corradi 5.5, Marazzina 6 (34′ st Barone) (67 Ambrosio, 66 Legrottaglie, 7 Barone, 19 Franceschini, 33 Beghetto). Allenatore: Del Neri 5.5.

Lazio (4-4-1-1): Peruzzi 6, Pancaro 5.5, Negro 5, Couto 5.5, Cesar 5.5, Castroman 6, (28′ st Mendieta 5), Giannichedda 6, Baggio D. 5 , Stankovic 6, Fiore 6.5 (34′ st Inzaghi), Lopez 7. (1 Marchegiani, 2 Colonnese, 25 Comazzi, 17 Gottardi, 33 Evacuo). Allenatore: Zaccheroni 6.

Arbitro: Collina di Viareggio 5.

Angoli: 5 a 4 per la Lazio

Recupero: 1′ e 3′.

Note – ammoniti: Negro e Cossato per gioco falloso; spettatori: 16 mila circa.

i gol

7′ pt – l’azione nasce da uno scambio tra Giannichedda e Pancaro che serve Fiore, palla dentro per Lopez e tocco di sinistro dell’attaccante che anticipa Lupatelli.

1′ st – Corini riprende una respinta laziale su precedente corner, e crossa dentro, Marazzina sfiora, la palla rimbalza su una gamba di Corradi e torna a Marazzina che appostato sul palo mette dentro.

32′ st – su cross di Eriberto, Corradi sbaglia l’impatto sulla palla, arriva Corini che tira una prima volta, il pallone e’ respinto ma e’ ancora Corini a ribattere in rete.

43′ st – Collina fischia il rigore per un fallo in area di Negro che interviene su Corradi; dal dischetto segna Corini.

 

 

LEGGI ANCHE QUESTI

Precedente cena 2002 Successivo cena 2003