Milan-Chievo 3-2 : altro rigore inventato

 

milan-chievo2

Il Chievo da spettacolo ed è bello da vedere. Gioca senza timori reverenziali e questo fatto da fastidio alle grandi che devono vincere “sempre”. Peccato perchè un Cesari in gran forma compensa il Milan rimasto in 10 per l’infortunio di Inzaghi.
Il Chievo perde ma con tutti gli onori del caso e con i complimenti del mondo intero !!!

Milan (4-3-1-2): Abbiati 6.5, Helveg 6, Laursen 5 (1′ st Costacurta 6.5), Chamot 6, Maldini 7, Gattuso 6, Donati 5.5 (14′ st Contra 6), Serginho 6.5 (1′ st Kaladze 6.5 ), Rui Costa 5.5, Shevchenko 6.5, Inzaghi 6.5 (1 Rossi, 25 Roque Junior, 21 Pirlo, 69 Simone). All. Ancelotti 6.5.

Chievo (4-4-2): Lupatelli 6, Moro 6, D’Angelo 6, D’Anna 5, Lanna 6.5, Eriberto 6, Perrotta 6, Corini 6.5 (24′ st Cossato sv), Manfredini 6 (20′ st Franceschini 6), Corradi 6.5, Marazzina 6.5 (28′ st Binotto sv) (67 Ambrosio, 7 Barone, 25 Lorenzi, 33 Beghetto). Allenatore: Del Neri 6.5.

Arbitro: Cesari di Genova 4.
Angoli: 6-5 per il Chievo.

Recupero: 1′ e 4′.
Ammoniti: Corradi, Eriberto, Corini

Spettatori: 60 mila.

note: il Milan, che aveva esaurito i tre cambi a disposizione, ha giocato in 10 uomini dal 16′ st per infortunio di Inzaghi (scontro con Lupatelli), uscito definitivamente a braccia dal terreno di gioco al 22′.

I gol:

15′ pt: classica azione di Serginho, che sulla sinistra va via a Eriberto e Moro per crossare sotto porta dal fondo. Altrettanto classica la conclusione di Pippo Inzaghi, che in perfetta elevazione schiaccia in rete di testa. Il Chievo non protesta, ma la tv dira’ che e’ fuorigioco.

26′ pt: azione bruciante del Chievo, con Manfredini che da sinistra lancia con un rasoterra filtrante Marazzina. L’attaccante evita il recupero di Chamot e con un non facile diagonale fa secco Abbiati in lenta uscita.

29′ pt: Corini crossa dall’angolo e Corradi, lasciato libero davanti ad Abbiati, centra di testa la porta rossonera.

13′ st: calcio di rigore per il Milan per un fallo in area fantasma (forse di Eriberto sull’ucraino?). Sheva batte rasoterra in rete alla destra di Lupatelli.

20′ st: cross in profondita’ di Rui Costa dalla destra, Shevchenko in corsa gira di testa in rete.

 

 

LEGGI ANCHE QUESTI

Precedente Il Chievo mata el Toro: 3-0 Successivo cena 2002