Crea sito

REGGINA – CHIEVO 0-0

Reggina_Chievo_CossatoUn punto da mettere nel “granaio” , un punto che vale oro perchè ottenuto in trasferta e contro una squadra che ha creato occasioni a non finire e che per la bravura della difesa ed in particolare di Marchegiani non si sono concretizzate.
Ebbene sì, continuamo a sentire la mancanza di un centrocampista come Corini, lui sì sapeva fare quei lanci lunghi e mettere le ali al Ceo. Il fulcro del Chievo era proprio Lui, il “Genio”. Senza togliere il merito agli altri è ovvio, purtroppo quella marcia in più adesso ci manca, servirebbe uno simile a lui, Italiano per esempio.
Non è finita la favola, ne si è rotto il “giocattolo” Chievo, è ovvio che se continui a togliere elementi chiave ad una squadra prima o poi viene a mancare qualche cosa.
Adesso bisogna cercare di continuare a dare il massimo, la squadra c’è, la voglia di fare bene non è mai mancata, il mister è uno tosto, cosa manca ? l’incoraggiamento !!!

Stringiamoci tutti attorno al nostro Chievo, sosteniamolo tutti assieme ogni Domenica allo stadio, sia che siamo in tribuna o in curva, facciamoci sentire una buona volta e tutti assieme, cantando tutti i cori della sud, North Side per la precisione. Sempre e solo …”forza chievo-verona” !!!

CHIEVO – ROMA 0-3

chievo_romaNiente da dire sul risultato, si sapeva che la Roma era una squadra tosta in grado di vincere in qualsiasi momento. Nulla da dire anche sull’arbitraggio, finalmente finiamo una partita in undici !
Il Chievo gioca bene con la grinta giusta, quella grinta che era mancata a Parma e contro il Milan, ma non è bastata di fronte alla Roma, una squadra che sà aspettare il momento giusto per colpire. Lo fà nel secondo tempo, alza il ritmo quel tanto che basta per mettere in difficoltà la difesa clivense e Totti tutto solo va a segno. Nei cinque minuti successivi subiamo altri due gol, peccato. Il Chievo è travolto dalla piena giallo-rossa e non ha più l’ energia mentale per affondare i colpi. Dopo tutto è normale abbattersi, visto il gioco espresso fino al gol di Totti un pareggio poteva anche starci ed il Chievo un pensierino l’aveva anche fatto ! Peccato.

E’ finito il tour de force con le grandi, non c’è problema se non abbiamo raccolto un punto, un pò per colpa degli arbitri, un pò per colpa nostra. Adesso bisogna far punti con le squadre alla nostra portata e se il Chievo giocherà come ha giocato contro la Roma, credetemi, finirà il capionato in tutta tranquillità.

Sono molto deluso dalla tifoseria romana, che ritenevo la più sportiva del campionato. Posso dirvi (trovandomi a bordo campo ) che prima della partita è arrivato in capo di tutto.
Mentre i nostri stavano facendo riscaldamento, pioveveno sulle loro teste arance, bottigliette piene d’acqua e fumogeni. Che vergogna !!!
Una tifoseria che ieri sera ha perso molti punti in quanto a stile ed educazone. Voto: 3.

Reti:
22′ s.t. Totti (Roma)
25′ s.t. Mancini (Roma)
27′ s.t. Cassano (Roma)

PARMA – CHIEVO 3-1

parma_chievoCome iniziare…centrocampo “colpevole” ? forse il termine “colpevole” è troppo grande, ma sicuramente rende l’idea del reparto che ha manifestato le lacune maggiori. Si sente la mancanza del genio Corini diciamolo senza tanti problemi.
Non si vuole puntare il dito su nessuno ci mancherebbe, i ragazzi del Ceo non si toccano, si sta analizzando una partita giocata senza quella marcia in più che eravamo abituati, vedi Chievo-Milan della settimana scorsa.
Ci serve un Corini a centrocampo, uno che giochi di prima e cambi il gioco, uno come Italiano per fare un esempio.
Il cuore del Chievo si vede quando il Parma segna il secondo gol (viziato da un fallo non fischiato), il ritmo sale e dalla fascia destra Amaurì mette in mezzo un pallone d’oro che Sergio Pellissier non sbaglia.
Il pareggio sembra nell’aria, le squadre sono allungate e la partita è piacevole. Il ritmo si alza e purtroppo su cambio di fronte il Parma ci infila per la terza volta.
Da segnalare che il Chievo come il parma colpisce due pali, ma la squadra di Prandelli gioca meglio e vince la partita a centrocampo con un Barone da otto in pagella.

Cosa dire, avanti tutta con un grande cuore, siamo certi che i nostri ragazzi sapranno superare anche questa sconfitta. Ricordiamoci che il Ceo deve salvarsi !!!

Reti:

07′ s.t. Morfeo (Parma)
25′ s.t. Marchionni (Parma)
29′ s.t. Pellissier (Chievo)
35′ s.t. Gilardino rig. (Parma)

CHIEVO – MILAN 0-2

chievo_milanIn tutta tranquillità, possiamo dire con soddisfazione che siamo i primi a dare il motivo dell’espulsione di mister Del Neri.
Mi sento un po’ in colpa, perchè per una volta che faccio un regalo alla nonna e la porto nelle poltroncine numerate settore ovest, (dietro le panchine) succede il finimondo.
Vista la temperatura mite, decido di portare via la cena alla “vecchia” e di farla mangiare durante l’intrevallo della partita. Pochi minuti prima che finisca il primo tempo quindi le consegno il termos formato famiglia e lei incredula mi dice:” ela par mì ? grasie che sorpresa che te me fato, gavea proprio un slan-guor che stavo sclerando“. Io tutto felici le dissi: “tieni nonna ti ho fatto le crepes”
Tutto d’un tratto mentre trascorreva l’ultimo minuto del primo tempo si alza di scatto dalla seggiolina gridando: ” la farina de merda, te ghe fato da magnà senza la farina, brutta merda de neodo“. In effetti mi ero scordato la farina, più che crepes sembravano ovi sbatui.
L’arbitro Farina ha solo sbagliato persona, perchè se c’era una da espellere era proprio la “bestia dalla lingua biforcuta” e non il nostro incolpevole Gigi del Neri.
Infatti solo un’ ignorante non sa come si chiama l’arbitro.
Passato un minuto senza condottiero ed il Milan va a segno, giuro che l’avrei impiccata, ma sinceramente mi faceva anche un po’ pena…fare una fine così con lo stomaco pieno !!! Il Chievo che fino a quel momento teneva testa alla corazzata rosso-nera è sotto di un gol. Peccato.
Speriamo nella ripresa, si dicevano tutti, ma aimè nemmeno il tempo di dirlo e Scheva trafigge il Ceo per la seconda volta, mettendo il sigillo sulla partita.
Il Chievo non si rende pericoloso e nemmeno la stria (strega) può fare ancora danni in quanto messa in condizioni di non nuocere…vi ricordate il nastro americano color grigio ? ecco proprio quello !!!
Finisce l’incontro, Milan batte Chievo due a zero, abbiamo perso contro la squadra migliore del campionato, ci può stare. Auguri allo sfortunato Sculli perchè proprio allo scadere prende un duro colpo alla caviglia ed esce dal campo piangendo dal dolore.

CORAGGIO CHIEVO !!!

Reti:
46′ p.t. Shevchenko (Milan)
05′ s.t. Shevchenko (Milan)