Crea sito

A Genoa la schiacciata la serve il Chievo !!!

genoa-chievo-paloschi

Succede tutto nel secondo tempo, doppietta di Palo(schi) alla sua ex squadra e un buon piede in zona salvezza. Il Chievo si porta a otto punti dalla terz’ultima e può gestire con più serenità il proseguo del campionato, insomma siamo fuori dalle sabbie-mobili.
Rientra Frey e si rompe Hetemaj sostituito da Christiansen che non sfigura affatto, anzi dopo la sua entrata il Chievo mette le ali e si fa più pericoloso fino a colpire il Genoa.

Il Genoa ha trovato un avversario più “cattivo” con più fame di vittoria: Borriello ha un paio di volte la possibilità di andare a segno, ma si capisce che non è giornata. Lo è invece in casa Chievo, dove un Paloschi in gran spolvero concretizza quasi tutto quello che che passa il convento. Poteva portarsi a casa il pallone, se verso la fine della partita avesse fatto triplette, ma Perin è bravo e para. Avanti così !!!

 

tabellino

GENOA-CHIEVO 0-2
Primo tempo 0-0
Marcatori: st 4′ e 23′ Paloschi.

GENOA (3-4-3)
: Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson (32′ st Kucka), Rincon, Bertolacci, Bergdich (1′ st Borriello); Iago Falque, Niang (25′ st Pavoletti), Perotti. A disp. Lamanna, Tambè, Prisco, Marchese, Mandragora, Lestienne, Izzo, Laxalt. All. Gasperini.

CHIEVO (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli (29′ st Gamberini), Cesar, Zukanovic; Schelotto, Radovanovic, Hetemaj (31′ pt Christiansen), Birsa; Paloschi, Meggiorini (36′ st Biraghi). A disp. Seculin, Cofie, Fetfatzidis, Pozzi, Pellissier. All. Maran.

Arbitro: Doveri di Roma
Ammoniti: Hetemaj (C), Iago Falque (G), Bertolacci (G), Dainelli (C), Rincon (G), Birsa (C).

Pellissier bum bum !

Secondo gol di Pellissier
Secondo gol di Pellissier

CHIEVO-CESENA 2-1 E’ il suo giorno, quello del riscatto o quello dei sassi da togliere – non dei sassolini – troppo facile salire sul carro del vincitore. Pseudo giornalisti dalla critica facile, che a 35 anni  fanno scattare il segno nella carriera di un giocatore di calcio.
Non per Lui, sapientoni, non per Noi (del ceo) che lo conosciamo molto bene. Sergio è uno di quelli che non mollano mai, professionista serio e un Grande capitano.

Fatta questa “breve” premessa, diciamo che la partita con il Cesena l’ha decisa Lui – Pellissier bum bum. Entrato nella ripresa ha impiegato 4′ minuti per portare il Chievo in vantaggio e sfogare la rabbia. Sembrava di essere ritornati indietro nel tempo.

Il Chievo ci crede ma soffre – più per la paura che per gli avversari. La partita si mette male quando al 43° del st. Djuric complice una sfortunata deviazione infila l’incolpevole Bizzarri. Doccia gelata, silenzio e gente che lascia il Bentegodi. La chiamiamo gente perchè il tifoso clivense non lascia, ci crede !
Vi assicuro che dissi alle persone deluse che se ne andavano, di non farlo, che saremo riusciti a rimontare, e così è stato: 45° st -punizione – battuta benissimo da Bellomo – Pellissier di testa fa doppietta e chiude la partita.

Poi è una festa fatta di lacrime (sue e nostre) e di applausi infiniti !

Sergio è tornato ed è tornato il Chievo, coincidenza ?

 

TABELLINO

CHIEVO-CESENA 2-1

 

Chievo (4-2-3-1): Bizzarri; Gamberini, Zukanovic, Cesar, Frey; Radovanovic, Hetemaj; Birsa (81′ Bellomo), Meggiorini, Schelotto (45′ Pellissier); Paloschi (61′ Sardo). A disp.: Bardi, Seculin, Biraghi, Dainelli, Kupisz, Cofie, Lazarevic. All.: Maran

Cesena (4-3-2-1): Leali; Capelli, Lucchini, Volta, Magnusson (57′ Mazzotta); Cascione (51’Djuric), De Feudis, Coppola (76′ Garritano); Defrel, Carbonero; Hugo Almeida. A disp.: Agliardi, Bressan, Krajnc, Perico, Nica, Valzania, Zé Eduardo, Succi, Giorgi. All.: Bisoli

Arbitro: Paolo Tagliavento di Terni

Marcatori:48′ – 91′ Pellissier (CH), 88′ Djuric (CE)

Ammoniti:11′ Meggiorini (CH), 30′ Gamberini (CH), 32′ Hetemaj (CH), 46′ Frey (CH), 59′ Carbonero (CE), 74′ Lucchini (CE), 88′ Djuric (CE)